Azienda Agricola Botta e Cuora

Adagiata sulle "terre molli" del Polesine comprese tra Adige e Canal Bianco, questa fattoria costituisce un sicuro riferimento per chi desidera acquistare prodotti di tradizione e biologici godendo di un' atmosfera pregnata di storia.

Azienda agricola Botta e Cuora 
  
 
 
 
 
 

 

 

 

 

Nel 1706 l' azienda è stata acquistata da Pietro Salvagnini dal capostipite della famiglia dei conti Labia che in quel periodo erano i nobili veneziani maggiormente presenti  sul territorio Cavarzerano. Già a quell' epoca si era in presenza di territori in piccola parte bonificati con ampie aree paludose, caratterizzate da foreste igrofile ed estese aree umide.

Nel 1800, in corrispondenza con la dominazione austriaca, assume maggiore importanza la bonifica integrale, e nel 1852 i F.lli Salvagnini, costituiscono con altri notabili (Selvadego, Turri, Gritti) la Società Pietro Salvagnini e Compagni, Società d'Asciugamento Dossi Vallieri, ed avviano alcune idrovore a vapore di potenza inferiore ai 30 cv, progettate da un gruppo di ingegneri inglesi ed italiani.

Nel periodo 1920-1930, in fase autarchica, si è completata l'intera bonifica del territorio tra Adigetto e Adige, di cui il nodo idraulico Botti Barbarighe costituisce un elemento chiave, in grado di garantire il collegamento, anche fluviale, tra Adige, Vecchio Tartaro e Naviglio Adigetto.

Nel 1951 l' intera area è colpita dall' alluvione del Polesine, con quote di sommersione anche di 4 metri. La storia recente dell' Azienda è caratterizzata dal passaggio dall' istituto della mezzadria alla conduzione diretta, dapprima con orientamento produttivo zootecnico (1950/1960), successivamente con colture specializzate ed orticole industriali.

Dal 2000 l' Azienda ha avviato i metodi biologici di coltivazione su 60 ha, nell' ambito della superficie aziendale globale di 150 ha.
La  conduzione dell' Azienda è svolta dalla titolare Clelia Giusberti che ha saputo riunire il patrimonio di esperienza ed impegno acquisiti nel tempo in altri settori con quello della azienda agricola, dando una nuova forma in cui tradizione ed innovazione si coniugano. 

[ Indietro ]